Il trattamento delle cefalee

Aggiornamento: 5 mar



Le cefalee rappresentano un sintomo importante in molte condizioni patologiche del sistema nervoso centrale, in questo caso definite cefalee secondarie.

Esistono poi cefalee che sono esse stesse la malattia e vengono definite cefalee primarie.


Le cefalee rappresentano una condizione presente nel 14,4% della popolazione mondiale, con una prevalenza 3 volte maggiore nelle donne . In Italia prevale in circa il 25% dei soggetti di cui il 32,9% di sesso femminile e il 13% di sesso maschile; hanno un carattere ciclico per la ricorrenza degli attacchi emicranici che possono avere un andamento episodico, ma anche cronico per la presenza di più di 15 giorni di cefalea al mese.


La forma più comune è la cefalea muscolo-tensiva. Questo tipo di cefalea è dovuto alla rigidità dei muscoli delle spalle e del collo ma anche del cranio e dei muscoli masticatori.

Queste forme di cefalea sono spesso legate a stress, ansia, stati depressivi e super-lavoro, mancanza di sonno, cattiva alimentazione e consumo di alcool sono ulteriori fattori in grado di contribuire allo sviluppo di questa patologia.


L’agopuntura tratta la cefalea da migliaia di anni; tuttavia solo recentemente la ricerca clinica ha permesso di confermare la straordinaria efficacia di questa terapia nel trattamento della cefalea e una recente metanalisi dei dati scientifici ha stabilito che un ciclo di agopuntura di almeno 6 sedute può essere una valida opzione per chi soffre di cefalea muscolo-tensiva.


Lo scopo dell’agopuntura è quello di ripristinare il corretto funzionamento dell’organismo, prevenendo e curando le malattie. Essa agisce stimolando, tramite il sistema nervoso autonomo, alcuni meccanismi neurofisiologici e bioumorali (neuromediatori e ormoni). Diversi studi scientifici dimostrano inoltre, che l’agopuntura provoca la liberazione di endorfine e altri neurotrasmettitori sia a livello centrale che periferico.

Per questo motivo l’agopuntura agisce nelle patologie dolorose acute e croniche, ma anche in quelle non strettamente dolorose.

Per informazioni: https://www.studiodentisticosignorini.it/contatti




Centri di trattamento clinico d'eccellenza:


Il centro cefalee della donna presso l'ospedale ostetrico ginecologico Sant'Anna di Torino, attivo dal 1994, è' l'unica struttura in Italia dedicata specificamente alle cefalee femminili.

Esso si propone, oltre che di fornire una corretta diagnosi ed un opportuno trattamento per ogni forma di cefalea primaria nella popolazione femminile (in particolare emicrania, cefalea a grappolo e cefalea di tipo tensivo), di rappresentare un punto di riferimento nella gestione di tutti quei casi di patologia cefalalgica particolarmente complessi, connessi in qualche modo al ciclo riproduttivo femminile, che richiedono un approccio iperspecialistico: ne sono esempio la valutazione del rapporto rischio/beneficio in caso di assunzione di contraccettivi orali o di terapia sostitutiva ormonale in donne emicraniche, la gestione della patologia cefalalgica in gravidanza, anche tramite terapie non farmacologiche (in primis agopuntura), la gestione politerapeutica delle emicranie mestruali intrattabili.

Ospedale Ostetrico Ginecologico Sant'Anna : Via Ventimiglia, 3 - 10126 Torino Medico responsabile : Dott. Giovanni Battista ALLAIS

Il codice regionale di prescrizione medica per l'impegnativa del medico di base è 897.75 con richiesta di: Prima visita anestesiologica per agopuntura

La prenotazione è tramite CUP, centro unificato prenotazioni, sportello regina Margherita/ Sant'Anna.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti